Home / Europa / Strategia Europa 2020

Strategia Europa 2020

Posted on

“Europa 2020” è la strategia decennale per la crescita e l’occupazione che l’Unione Europea ha varato nel 2010 e lanciata dalla Commissione Europea il 3 marzo 2012 per superare, sia questo momento di crisi, che continua a colpire l’economia  di molti paesi, sia per colmare le lacune del nostro modello di crescita  e creare le condizioni per un diverso tipo di sviluppo economico, più intelligente, sostenibile e solidale.Barroso illustra la Strategia Europa 2020

La strategia “Europa 2020” punta a rilanciare l’economia della UE nel prossimo decennio. I Finanziamenti, per il settennato 2014-2020, destinati dalla Commissione a tutti i paesi dell’Europa, per far fronte alla crisi economica  , sono circa 908,4 miliardi di euro. Ma i numeri importanti che comprendono e spiegano tutto la strategia della UE, per uscire dalla suddetta crisi, sono quattro: 3 – 7 – 5 – 11.

Andiamo in ordine e vediamoli insieme uno alla volta.

In un mondo che cambia, con una crisi che porta verso l’impoverimento dell’economia e della società, la UE si è proposta 3 Priorità, attraverso le quali sviluppare la crescita dell’ Unione Europea:

  • Crescita intelligente;
  • Crescita sostenibile;
  • Crescita inclusiva (solidale).

Queste priorità, che si rafforzano a vicenda, intendono aiutare la UE e gli Stati membri a conseguire elevati livelli di occupazione, produttività e coesione sociale. Dalle tre priorità  fondamentali discendono le 7 iniziative prioritarie (dette anche Iniziative FARO) che tracciano un quadro entro il quale l’UE e i governi nazionali  devono sostenere reciprocamente i loro sforzi, per realizzare le priorità di Europa 2020, quali:

  1. L’Unione nell’innovazione;
  2. Youth on the Move (gioventù in movimento);
  3. Un’agenda europea del digitale;
  4. Un’Europa efficiente sotto il profilo delle risorse;
  5. Una politica industriale per l’era della globalizzazione;
  6. Un’agenda per nuove competenze e nuovi posti di lavoro;
  7. Piattaforma europea contro la povertà.

L’Unione Europea non solo si è data le 3 priorità declinate nelle 7 direttive Faro , ma ha anche definito 5 obiettivi principali (Target) da centrare entro il 2020:

  1. occupazione
  2. innovazione
  3. istruzione
  4. integrazione sociale
  5. clima/energia.

Al fine di contribuire alla realizzazione di questa strategia dell’Unione Europea per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva, i 5 obiettivi Target sono stati tradotti in 11 obiettivi nazionali in modo da consentire a ciascuno Stato membro di verificare i propri progressi. Gli 11 Obiettivi Tematici (OT) sono i seguenti:

  1. rafforzare la ricerca, lo sviluppo tecnologico e l’innovazione;
  2. migliorare l’accesso alle TIC, nonché l’impiego e la qualità delle medesime;
  3. promuovere la competitività delle PMI, del settore agricolo (per il FEASR) e del settore della pesca e dell’acquacoltura (per il FEAMP);
  4. sostenere la transizione verso un’economia a basse emissioni di carbonio in tutti i settori;
  5. promuovere l’adattamento al cambiamento climatico, la prevenzione e la gestione dei rischi;
  6. preservare e tutelare l’ambiente e promuovere l’uso efficiente delle risorse;
  7. promuovere sistemi di trasporto sostenibili ed eliminare le strozzature nelle principali infrastrutture di rete;
  8. promuovere un’occupazione sostenibile e di qualità e sostenere la mobilità dei lavoratori;
  9. promuovere l’inclusione sociale e combattere la povertà e ogni discriminazione;
  10. investire nell’istruzione, nella formazione e nella formazione professionale delle competenze e l’apprendimento permanente;
  11. rafforzare la capacità istituzionale delle autorità pubbliche e delle parti interessate e rendere più efficienti le prestazioni dell’amministrazione pubblica.

Gli obiettivi tematici sono tradotti in priorità specifiche per ciascun fondo ESIF e sono stabiliti nelle norme specifiche (art. 9 del Reg. UE n. 1303/2013).

Ogni Stato membro ha adottato per ciascuno di questi Target, i propri obiettivi nazionali e così pure le varie Regioni hanno individuato fra tutti i vari OT, quelli che meglio promuovono ed integrano le idee di sviluppo del proprio territorio. Tutti questi sono interventi concreti a livello europeo, nazionale e regionale che vanno a consolidare la Strategia di Europa 2020.

Se l’articolo ti è piaciuto, ne sono concento e ti chiedo gentilmente di Condividerlo!

Se vuoi dirmi qualcosa in merito, lascia un tuo commento qui sotto !

Elvis

foto tratte da Google Immagini

Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: