Home / PSR Rurale / PSR 2014-2020 – Focus Area 2.A – aumentare quota di mercato, marketing e diversificazione delle attività

PSR 2014-2020 – Focus Area 2.A – aumentare quota di mercato, marketing e diversificazione delle attività

Posted on

Gli obiettivi della politica di sviluppo rurale, sono perseguiti tramite le seguenti sei priorità dell’Unione in materia di sviluppo rurale, che a loro volta esplicitano i pertinenti obiettivi tematici del QSC:

P2: Potenziare in tutte le regioni la redditività delle aziende agricole e la competitività dell’agricoltura in tutte le sue forme e promuovere tecnologie innovative per le aziende agricole e la gestione sostenibile delle foreste, con particolare riguardo ai seguenti aspetti:

A) migliorare le prestazioni economiche di tutte le aziende agricole e incoraggiare la ristrutturazione e l’ammodernamento delle aziende agricole, in particolare per aumentare la quota di mercato e l’orientamento al mercato nonché la diversificazione delle attività.

Nell’ambito del PSR 2014-2020 – Focus Area 2.A si andrà ad intervenire per migliorare le prestazioni economiche, la ristrutturazione e l’ammodernamento delle aziende agricole, potenziando la redditività delle aziende e la competitività dell’agricoltura con tecnologie innovative e la gestione sostenibile della selvicoltura per aumentare quota di mercato, marketing e diversificazione delle attività.

passeggiata a cavallo
passeggiata a cavallo

La Focus Area P2A va a soddisfare dei Fabbisogni specifici di ogni Regione d’Italia (aumentare quota di mercato, marketing e diversificazione delle attività) e proprio per questo il tipo di le misure messe in atto, sono differenti le une dalle altre. Gli interventi saranno quindi programmati nell’ambito di alcune delle seguenti misure:

  1. M1 – Trasferimento di conoscenze e azioni di informazione

  2. M2 – Servizi di consulenza, di sostituzione e di assistenza alla gestione delle aziende agricole

  3. M04 – Investimenti in immobilizzazioni materiali

  4. M06 – Sviluppo delle aziende agricole e delle imprese

  5. M08 – Investimenti nello sviluppo delle aree forestali e nel miglioramento della redditività delle foreste

  6. M16 – Cooperazione

Questa misura sarà oggetto di un articolo nelle prossime settimane.

Seguimi

Intanto guarda la MISURA 16 sulla cooperazione!

Queste misure vanno a soddisfare una serie di fabbisogni generali quali:

  • Incentivare investimenti per ammodernamento, rinnovamento ed il potenziamento della redditività delle imprese
  • Favorire la diversificazione delle attività agricole e agroindustriali
  • Rafforzare le forme aggregative per l’accesso al credito e introdurre strumenti finanziari
  • Aumentare l’efficienza delle risorse idriche
  • Promuovere sistemi ad elevata efficienza energetica in agricoltura/agroindustria
  • Realizzazione e manutenzione di infrastrutture di viabilità e logistica per l’utilizzazione dei prodotti legnosi
  • Salvaguardare il patrimonio forestale e promuovere piantagioni per produzioni legnose in particolare in pianura
  • Promuovere la presenza e la diffusione delle attività dell’agricoltura peri-urbana, anche con funzioni sociali e culturali

Tutti insieme questi fabbisogni aiutano le Regioni, l’Italia e quindi la UE a perseguire l’Obiettivo Tematico 3 (OT3): promuovere la competitività delle piccole e medie imprese, il settore agricolo e il settore della pesca e dell’acquacoltura.

Nel PSR, il risultato atteso da questa Focus Area sarà quindi, quello del:

  1. Rilancio della propensione agli investimenti del sistema produttivo
  2. Incremento del livello di internazionalizzazione dei sistemi produttivi

La Focus area mira a sviluppare l’intero sistema agricolo delle PMI, migliorando la redditività e la competitività dell’agricoltura e aumentando i volumi dell’export .

bancarella in campo agricolo
vendita prodotti

Inoltre si tenderà a migliorare il posizionamento dei prodotti agro-alimentari intervenendo sull’intera filiera del sistema produttivo agricolo italiano.

Non solo. Attraverso queste misure si tenderà a costruire legami e partnership con operatori e aziende internazionali, in modo da creare insieme, delle piattaforme distributive capaci di rispondere alle necessità di tutte le imprese italiane. Si interverrà sulle filiere cercando di accorciarle per renderle più competitive.

La cooperazione tra le varie aziende serve per creare delle entità più grosse (le imprese agricole italiane sono troppo piccole per affrontare le insidie del mercato internazionale) per avere un potere commerciale più grande al fine di aumentare la propria quota di mercato. Questo processo incentiverà ulteriormente quella politica di sviluppo dei progetti integrati di filiera (PIF) iniziata nella precedente programmazione.

Questo sviluppo potrà avvenire anche e attraverso l’utilizzo dell’ICT nell’ambito rurale. Non solo nella gestione amministrativa ma anche nei processi produttivi, nella creazione di siti web e nell’ecommerce.

Si cercherà inoltre di favorire la diversificazione delle attività nell’ambito agricolo, per creare nuove opportunità di reddito e occupazione. Quindi non solo agriturismi con offerte di alloggi, ristorazione e degustazione di prodotti aziendali, ma anche un nuovo approccio con attività ricreative collettive (doposcuola, attività ricreative, hobbistica, sport, ecc.), servizi didattici (fattorie didattiche, agriasili, dimostrazioni e corsi per le scuole), servizi socio‐sanitari (azioni terapeutiche, di inclusione sociale, recupero soggetti a rischio e accompagnamento soggetti svantaggiati).

L’aumento della forestazione anche in pianura e l’accrescimento del valore economico delle foreste, vanno sempre nella stessa direzione di sviluppo e diversificazione delle aziende agricole.

Per ultimo ma non per questo meno importante sarà la riduzione delle difficoltà all’accesso al credito. Si interverrà anche dal punto di vista assicurativo con soluzioni volte non solo a proteggere i prodotti ad alto valore aggiunto ma anche per una stabilizzazione del reddito o una mutualizzazione dei pagamenti compensativi.

Se l’articolo ti è piaciuto Condividilo!

Se vuoi approfondirlo, lascia un tuo commento in merito !

Arrivederci al prossimo articolo.

Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: