Home / PSR Rurale / PSR 2014-2020 Focus Area 2.B – imprenditori agricoli professionali IAP e ricambio generazionale

PSR 2014-2020 Focus Area 2.B – imprenditori agricoli professionali IAP e ricambio generazionale

Posted on

Gli obiettivi della politica di sviluppo rurale, sono perseguiti tramite le seguenti sei priorità dell’Unione in materia di sviluppo rurale, che a loro volta esplicitano i pertinenti obiettivi tematici del Quadro Strategico Comune:

P2: Potenziare in tutte le regioni la redditività delle aziende agricole e la competitività dell’agricoltura in tutte le sue forme e promuovere tecnologie innovative per le aziende agricole e la gestione sostenibile delle foreste, con particolare riguardo ai seguenti aspetti:

B) favorire l’ingresso di agricoltori adeguatamente qualificati nel settore agricolo e, in particolare, il ricambio generazionale

Nell’ambito del PSR 2014-2020 Focus Area 2.B si andrà ad intervenire per migliorare le prestazioni economiche, la ristrutturazione e l’ammodernamento delle aziende agricole, potenziando la redditività delle aziende e la competitività dell’agricoltura con tecnologie innovative e la gestione sostenibile della selvicoltura per aumentare gli imprenditori agricoli professionali IAP e ricambio generazionale.

giovane ragazza nell'orto

La Focus Area P2B va a soddisfare dei Fabbisogni specifici di ogni Regione d’Italia e proprio per questo il tipo di le misure messe in atto, sono differenti le une dalle altre. Gli interventi saranno quindi programmati nell’ambito di alcune delle seguenti misure:

  1. M01 – Trasferimento di conoscenze e azioni di informazione
  2. M02 – Servizi di consulenza, di sostituzione e di assistenza alla gestione delle aziende agricole
  3. M04 – Investimenti in immobilizzazioni materiali
  4. M06 – Sviluppo delle aziende agricole e delle imprese
  5. M16 – Cooperazione

Queste misure saranno oggetto di un articolo nelle prossime settimane.

Seguimi

Intanto guarda la MISURA 16 sulla cooperazione!

Queste misure vanno a soddisfare una serie di fabbisogni generali differenti da regione a regione tra i quali:

  • Favorire il miglioramento della qualità imprenditoriale, stimolando il ricambio generazionale
  • Incentivare investimenti per ammodernamento, rinnovamento ed il potenziamento della redditività delle imprese
  • Rafforzare le forme aggregative per l’accesso al credito e introdurre strumenti finanziari

Tutti questi fabbisogni come pure la F.A. P.2A aiutano le Regioni, l’Italia e quindi la UE a perseguire l’Obiettivo Tematico 3 (OT3) : promuovere la competitività delle piccole e medie imprese, il settore agricolo e il settore della pesca e dell’acquacoltura.

Nei vari PSR, il risultato atteso da questa Focus Area sarà quindi, quello del:

3.5 Nascita e Consolidamento delle Micro, Piccole e Medie Imprese

  1. Interventi volti a favorire il ricambio generazionale nel settore agricolo

Nell’ambito della priorità della Focus Area P2.B rientrano tutte le iniziative volte a sostenere l’ingresso in agricoltura di giovani imprenditori agricoli professionali IAP e il ricambio generazionale.

L’obiettivo è contrastare l’invecchiamento degli imprenditori agricoli e rispondere all’aumento di interesse dei giovani verso il settore agricolo. Le misure della Focus Area 2B tenderanno a favorire e premiare l’insediamento dei giovani agricoltori e consentirne la crescita con uno specifico “pacchetto” di strumenti: formazione, consulenza e contributi agli investimenti aziendali. Per i giovani saranno molto importanti l’agevolazione al credito e la disponibilità di terreni. Ecco che, in un contesto di sviluppo delle attività con acquisto di aree agricole, la necessità dell’accesso al credito, da parte delle imprese, per stimolare l’attività imprenditoriale e gli investimenti,  è fondamentale.

I nuovi insediamenti potranno essere integrati con azioni di ammodernamento delle aziende agricole e forestali.

L’azione della focus area tende a favorire le opportunità occupazionali, valorizzando la presenza femminile in attività agricole, di trasformazione e in quelle di diversificazione connesse all’attività agricola.

La diversificazione delle attività economiche avrà lo scopo di favorire l’instaurarsi di contatti delle imprese agricole con altri segmenti del settore sociale, con possibilità di sviluppare interessanti sinergie. E’ questo il caso delle imprese agricole sociali che offrono ospitalità e coinvolgimento nelle attività per soggetti in difficoltà.

Trasversalmente opereranno le misure per la formazione e la consulenza e saranno sostenuti incontri interaziendali al fine di migliorare la rete di relazioni tra aziende.

È importante per i nuovi IAP acquisire servizi di consulenza che possono aiutarli nell’avviamento e nella realizzazione e monitoraggio del proprio progetto imprenditoriale.

Tutto questo sempre con un occhio di riguardo all’efficienza energetica e la produzione di energie rinnovabili per ridurre i costi di produzione e aumentare il reddito aziendale anche con lo sviluppo di attività extra agricole .

Incentivare gli investimenti nella selvicoltura di giovani imprenditori agricoli è una misura di questa focus area.

 

Se l’articolo ti è piaciuto Condividilo!

Se vuoi approfondirlo, lascia un tuo commento in merito !

Arrivederci al prossimo articolo.

Elvis

 

Foto tratta da Google Immagini
Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: