Home / PSR Rurale / I primi bandi del PSR – GAL Approccio Leader

I primi bandi del PSR – GAL Approccio Leader

Posted on

Entro Dicembre dell’anno scorso si è conclusa la pubblicazione dei vari PSR approvati dalla Commissione UE.  A fronte di ciò tutte le Regioni d’Italia hanno iniziato a pubblicare i vari bandi a valere sul PSR. Si partirà con la formazione per arrivare a coprire tutte le Focus Area (Obiettivi Operativi) della programmazione.

CooperazioneIl PSR si suddivide in 5 Macro Temi di cui uno “Conoscenza ed Innovazione” trasversale a tutte le 6 Priorità (P1 a P6) e uno dedicato all’Assistenza Tecnica propria per la gestione del Programma.

Gli altri tre Macro Temi sono:

  1. Competitività;
  2. Ambiente e Clima;
  3. Sviluppo del territorio

La Conoscenza ed Innovazione deve essere implementata nelle Focus Area degli altri 3 Macro Temi.

Nel Macro Tema “Sviluppo del territorio” è inserita la Focus Area Leader che sostiene lo sviluppo locale del territorio, per la crescita economica e sociale di territori specifici, mediante una strategia elaborata con il coinvolgimento delle comunità località e gestita da GAL, Gruppo di Azione Locale.

Il GAL è costituito da un partenariato di soggetti pubblici e privati che rappresentano attività ed interessi presenti all’interno di un determinato ambito territoriale accomunato dalle stesse problematiche.

Questa premessa è importante in quanto per capire che cos’è e come opera un GAL occorre conoscerne le origini, da dove deriva.

La costituzione dei GAL è uno degli obiettivi che le Regioni devono raggiungere il prima possibile, in quanto i GAL sono gestori autonomi di ingenti disponibilità finanziarie. Ogni GAL deve predisporre un Programma di Azione Locale (PAL) il quale deve essere poi approvato dalla Regione di appartenenza prima di poter reso operativo. La procedura per rendere esecutivo un GAL normalmente è abbastanza lunga e proprio per questo i primi bandi relativi allo Sviluppo del Territorio sono proprio questi. La Focus Area è la 6B e la Misura è la M19.

Per esempio, nella mia Regione, l’Emilia-Romagna, dopo essersi costituiti ed aver presentato il proprio PAL (fase 1), sono da poco uscite le graduatorie dei vari GAL, nr. 6 in tutto ammessi, e si sta avviando la fase 2 che concerne la messa a punto dei PAL in funzione delle richieste da parte della Regione . Tra la presentazione delle nuove bozze da parte dei GAL e la correzione delle stesse da parte della Regione, passeranno circa 6÷7 mesi (2 per i GAL e 5 per la Regione).

A questo punto, i GAL dovranno iniziare a scrivere i vari bandi sulla base dei PAL approvati ciascuno dalla propria Regione di riferimento, per arrivare dopo circa 8÷10 mesi , se tutto va bene, alla pubblicazione del bando.

Come puoi ben capire i tempi sono molto lunghi … ecco perché questa misura è la prima a partire.

Fai quindi attenzione all’uscita di questi bandi. Monitora il portale dell’agricoltura o PSR della tua regione, per verificare la pubblicazione del bando.

Ricordati che se vuoi accedere a questi finanziamenti, devi costruire il tuo progetto in tempo! …

Successivamente sarà la volta dei GO del PEI, ma di questi ne parliamo in un prossimo articolo!

Elvis

Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: