Home / PSR Rurale / Bandi / Gruppi Operativi del PEI

Gruppi Operativi del PEI

Posted on

Bando 16.1.01 – Gruppi Operativi del PEI (Partenariato Europeo per l’Innovazione)

I Gruppi Operativi del PEI per la produttività e la sostenibilità in agricoltura sono delle forme di partenariato pubblico-privato costituite da soggetti che hanno competenze eterogenee in settori differenti (agricoltori, enti di ricerca, consulenti, organizzazioni varie, imprese agro-alimentari, ecc.) .

Attraverso azioni specifiche, descritte nei vari progetti e coinvolgendo imprese agricole ed enti di ricerca, i G.O. devono portare innovazione nel settore agricolo con ricadute operative sull’attività dell’azienda .

L’obiettivo principale del bando dei Gruppi Operativi del PEI  è quello di risolvere problemi concreti e/o sviluppare opportunità per le aziende agricole e tutti gli operatori del settore agricolo e agroalimentare.

gruppi operativi del pei

Focus Area attivate

Il tipo di operazione 16.1.01 – “Sostegno per la costituzione e la gestione dei Gruppi Operativi del PEI in materia di produttività e sostenibilità dell’agricoltura”, contribuisce alle seguenti focus area 4A , 5C, 5D e 5E e promuove gli investimenti destinati a soddisfare i seguenti fabbisogni:

  1. Focus area 4A finanzia interventi volti alla tutela della biodiversità in ambito agricolo, cioè interventi che hanno come obiettivo la salvaguardia delle varietà vegetali e razze animali dal rischio di scomparsa. Non solo dal punto di vista di impatto economico e sociale fine a se stesso, ma anche per usi ecologici, tipico di piante che ospitano insetti utili per la lotta integrata e biologica. Il finanziamento della regione ammonta a oltre 1,3 milioni di euro, con priorità alle aree protette;
  2. Focus area 5C finanzia gli interventi volti allo sviluppo di Energie rinnovabili mediante l’approvvigionamento e l’utilizzo di sottoprodotti agroindustriali, materiali di scarto e residui vari per la produzione di bioenergie a bassa emissione di inquinanti. A disposizione dei futuri Goi ci sono circa 1,55 milioni di euro.
  3. Focus area 5D finanzia gli investimenti volti alla riduzione delle emissioni attraverso la sostenibilità della zootecnia e puntano allo studio e alla messa a punto di tecniche e sistemi organizzativi per ridurre le emissioni di gas serra e di ammoniaca degli allevamenti. La chiusura del recente progetto LIFE+ “Climate changE-R  costituisce un nuovo punto di partenza per le best practice” sul tema. Il finanziamento della regione ammonta a oltre 1,4 milioni di euro.
  4. Focus area 5E finanzia gli investimenti volti a promuovere la conservazione e il sequestro di carbonio in campo agricolo e forestale per un uso più efficiente delle risorse a disposizione. Il budget disponibile è di circa 1,1 milioni di euro.

Il bando dei Gruppi Operativi del PEI relativo alle prime tre Focus Area è del tutto nuovo per questa programmazione.

Nel primo bando dei Goi, pubblicato alla fine del 2015 per intenderci, non sono state affrontate queste tematiche. Erano presenti, oltre alla 5E, le seguenti Focus Area: 2A, 4B, 4C, 5A .

Ecco alcune letture per approfondire l’argomento “Gruppi operativi del PEI” e campi di applicazione.

Beneficiari del bando

Il beneficiario del sostegno è il Gruppo Operativo del PEI. I Gruppi Operativi devono essere composti obbligatoriamente da almeno una azienda agricola e un organismo di ricerca e/o sperimentazione pubblico o privato nel settore agricolo ed agroalimentare ricerca e/o formazione (’art. 56 del Regolamento (UE) n. 1305/2013 ).

Oltre a questi due soggetti principali possono far parte del G.O. come partner effettivi anche:
organismi di consulenza del settore agricolo ed agroindustriale;
enti di formazione del settore agricolo ed agroindustriale;
organizzazioni di produttori agricoli;
organizzazioni interprofessionali, riconosciute sulla base della normativa vigente;
imprese del settore agroindustriale che svolgono attività di produzione e/o commercializzazione e/o trasformazione di prodotti agricoli di cui all’allegato I del trattato.

Per la FOCUS AREA 5E settore forestale, il G.O. dovrà aggregare almeno un’impresa forestale e almeno un organismo di ricerca e/o sperimentazione pubblico o privato operante nei settori e discipline pertinenti agli obiettivi del Piano di innovazione del GO.

L’impresa forestale, ai sensi del Regolamento (UE) n. 702/2014, è da considerarsi tale se identificata nel Registro delle imprese da almeno uno dei codici ATECO del sottogruppo 02.xx – “Silvicoltura e utilizzazione di aree forestali e servizi connessi” ovvero se iscritta allo specifico “Albo delle imprese forestali della Regione Emilia-Romagna”.

Le forme giuridico-organizzative per la costituzione di un G.O. per la realizzazione del Piano di Innovazione sono ricomprese nelle seguenti tipologie: Reti-contratto, Associazioni Temporanee di Impresa (ATI) o di Scopo (ATS).

Se non hai ancora letto gli articoli dedicati alle varie Focus Area, guarda il post relativo alla F.A. 4.A Salvaguardia biodiversità  , F.A. 5.C Energie rinnovabili , F.A. 5.D Riduzione delle emissioni , F.A. 5.E Conservazione e sequestro del carbonio  per avere una migliore visione del quadro in cui operano questi bandi .

Seguimi

Ma prima metti un Mi Piace sull’articolo o meglio Condividilo con i tuoi amici cliccando sulle icone dei social qui a fianco

rain_lin

Presentazione Domande di sostegno

Tutti i requisiti e condizioni elencate nel bando, devono essere posseduti alla data di scadenza del bando.

Le istanze a valere sul tipo di operazione 16.1.01 Gruppi Operativi del PEI, potranno essere presentate sul portale SIAG secondo le procedure e modulistica di AGREA .

Inizio presentazione domande: 23 gennaio 2017

Scadenza per la presentazione delle domande: ore 13.00 del 31 Marzo 2017


Hai bisogno di una consulenza gratuita per la redazione della domanda per la tua azienda agricola, la tua formazione oppure aggiornamento di competenze ?

contattami adesso

arrow

 Risorse Finanziarie

Le risorse finanziarie totali a copertura del bando ammontano a 5.407.608,92 di Euro, di cui comprensivi di quota comunitaria, nazionale e regionale:

  • FOCUS AREA 4A  -->  euro 1.337.000,00 ;
  • FOCUS AREA 5C  -->  euro 1.549.959,00 ;
  • FOCUS AREA 5D  -->  euro 1.412.761,00 ;
  • FOCUS AREA 5E  -->  euro 1.107.888,92 .

Relativamente alla programmazione 2014-2020, i bandi a valere su queste focus area verranno riproposti solamente nel 2018 .

Considerazione: più andiamo avanti con la programmazione, meno saranno i fondi a disposizione delle imprese e dei Gruppi Operativi del PEI per il finanziamento dei vari progetti. Per cui occorre fare una semplice analisi del proprio business plan per verificare se conviene aspettare o meglio presentare la proposta adesso.

Sostegno e requisiti

I contributi in conto capitale sono nella misura del 90% per le Focus Area 4A , 5C, 5D e nella misura del 100% per la Focus Area 5E esclusivamente alla copertura di spese connesse all'attività del GO e di realizzazione del Piano di Innovazione.

Il Piano di Innovazione ha una durata massima di 36 mesi, eventualmente prorogabile.

I Piani che fruiscono del sostegno ai sensi del presente avviso possono avere una dimensione di spesa ammissibile compresa tra euro 50.000,00 ed euro 200.000,00.

L'attività di divulgazione dei risultati del Goi è un requisito essenziale del Piano di Innovazione.

rain_lin

Ti serve un aiuto per presentare la domanda di finanziamento? o non sai come gestire il progetto e la rendicontazione finale?

contattami adesso

 

Se l’articolo ti è piaciuto, metti un 'Mi Piace' in fondo alla pagina ...  e gentilmente ti chiedo di Condividerlo con i tuoi amici!  Mi faresti una grande piacere!  strizza_occhio  comunque Grazie …

Lascia un tuo commento qui sotto se vuoi approfondire l'argomento o comunicarmi qualcosa in merito!

Arrivederci al prossimo articolo.

Elvis

Foto tratte da Google Immagini

Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: